Lorem ipsum proin gravida nibh vel velit auctor aliquetenean idelit sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem.
1-677-124-44227

info@yourbusiness.com

184 Main Collins Street | West victoria 8007

Lorem ipsum proin gravida nibh vel velit auctor alique tenean sollicitudin, lorem quis.

Donne Distribuiscono Defibrillatori srl è impegnata in questo periodo nella lotta al Coronavirus. Distribuiamo prodotti per prevenire e contrastare la diffusione di COVID-19. Per maggiori informazioni, clicca qui.

Top

La consulenza e il defibrillatore di Simona Buono per lo Special Olympics Italia, Team L’Aquila

“Ispirati dall’Associazione Azimut, con cui abbiamo partecipato ad altre raccolte fondi finalizzate all’acquisto di defibrillatori per la città, abbiamo deciso di affidarci a Simona Buono. È grazie alla sua sensibilità e attenzione verso noi giovani che l’Azimut sta riuscendo a rendere L’Aquila una città cardioprotetta, e anche noi abbiamo voluto contribuire a farci portavoce della cultura della cardioprotezione. Simona ha dimostrato una serietà e una disponibilità rare, ed è stata capace di tranquillizzarci e metterci a nostro agio in ogni momento, informandoci in maniera esaustiva sulle caratteristiche tecniche de prodotto”. L’ha detto Mirko Ludovisi, presidente dell’associazione Ju parchetto con noi, che ha donato un defibrillatore allo Special Olympics Team dell’Aquila.

“Siamo un gruppo di giovani aquilani, dai 18 ai 25 anni, partner di Special Olympics. Con loro organizziamo varie iniziative sportive e ci siamo accorti che mancava il defibrillatore. Per noi il DAE è uno strumento fondamentale che dovrebbe essere presente in tutti i luoghi pubblici, siano essi dedicati allo sport o meno. Ecco perché abbiamo deciso di donare loro un defibrillatore portatile che possa seguirli ovunque vadano e rendere più sicure le loro attività”.

La consegna del defibrillatore ai ragazzi di Special Olympics avverrà all’Aquila il 20 febbraio, presso il MaDè di Via B.Vecchioni, in occasione della festa di carnevale. “Vogliamo che sia un evento giocoso che porti con sé un messaggio importante di inclusione, aggregazione e sicurezza”.

Share